Questione di fantasia

consulente di immagine

“Chissà invece tu quanto shopping fai!”

È quello che mi ha detto da poco una mia cliente. E ho ripensato a tutte le volte che me lo sono sentita dire. E sono tantissime. Perché è facile pensare ad una Consulente di Immagine che passa le sue giornate tra Zara, Prada e H&M. E non sai quanto in parte mi piacerebbe dirti che è cosi! Invece è proprio il contrario! E nonostante anche io abbia una mia rubrica, non riesco a permettermi diciotto paia di Manolo al mese come Carrie. E forse inizio a pensare che molto del sesso che si vede nella serie, sia stato a pagamento, ma le scene in cui le lasciavano i soldi nella tasca della giacca Vivienne Westwood, le abbiano tagliate!

Perché prima che Consulente di Immagine, sono una donna proprio come te che stai leggendo questo articolo. Che lavora, fa le pulizie e arriva a sera talmente stanca che di certo non smania dalla voglia di correre da Mango per acquistare l’ultima borsa vista sul giornale di moda a cui è abbonata (in verità sono tre ma non dirlo a nessuno, credo sia una dipendenza). E no, non compro on line perché io amo provare i vestiti e perché avendo un corpo meravigliosamente imperfetto, capita che a volte in un negozio io abbia una taglia e in quello a fianco un’altra. Roba da far venire un infarto pensando di essere ingrassata di un chilo durante le prove in camerino, ma ormai ci ho fatto l’abitudine e so che sono le taglie “alterate”, non il mio metabolismo!

E poi è anche una questione etica e professionale. Andresti mai a prendere lezione di pudore da Sara Tommasi? Ecco il punto. Non posso insegnare alla mie clienti ad usare il novanta per cento del loro guardaroba e poi fare shopping compulsivo e affittare un monolocale per farci vivere tutti i miei vestiti!

Ecco perché ho deciso di scattare queste foto indossando la stessa camicia, presa al mercato due anni fa, ma cambiando solo la giacca e gli accessori. Per dimostrarti che lo stesso capo, se abbinato in modo diverso e fantasioso, non sembrerà lo stesso.

giacca stile chanel

 giacca stile chanel

La giacca stile Chanel è di Zara, comprata tre anni con i saldi e già li ho capito subito di aver fatto un affare. Una giacca cosi infatti non passerà mai di moda e per quanto possa sembrare classica ed elegante, nasconde invece infiniti animi, che spaziano dal romantico al rock, basta solo scegliere come abbinarla! Ho voluto indossare anche il mio amato Casio dorato preso quattro anni fa e ricordo bene che quando lo mettevo mi guardavano come se fossi un membro della famiglia dei Soprano! Invece ora che va tanto di moda, nessuno lo nota. Posso quindi definirmi una influencer che anticipa le tendenze???

Ma quale fisico valorizza questo modello? Sicuramente le donne diamante con taglio a baguette perché la sua linea asciutta asseconda le forme naturali del corpo e camuffa il punto vita poco segnato. Il colletto alla coreana poi, non solo si sposa perfettamente con questa tipologia di fisico, ma alleggerisce anche la giacca che altrimenti sarebbe stata davvero troppo classica. Sicuramente può indossarla anche una donna diamante dal taglio ovale, con un’unica regola: lasciarla sempre aperta per far sembrare più stretto il giro vita.

giacca verde bosco

giacca verde bosco

Per il secondo look ho scelto una giacca sciancrata con le spalline leggermente a palloncino, presa da Promod la bellezza di otto anni fa! Il verde bosco è poi uno dei miei colori amici, quindi credo il risultato sia davvero buono. L’anello è de La Sciccheria e penso sia l’elemento caratterizzante di questo look!

Chi deve indossare questo modello? Sicuramente le donne diamante dal taglio a goccia perché questa giacca sembra fatta apposta per loro. Le maniche a palloncino aumentano il volume delle spalle e la sciancratura mette in evidenza il loro magnifico punto vita. Via libera anche alle donne diamante dal taglio a cuore. Se però il seno è abbondante, allora meglio lasciarla aperta!

Cast

Fotografa: la famosissima e istrionica asta per i selfie.

Modella: Paola, cioè me, cioè una che davanti alla macchina fotografica non tira fuori proprio il meglio di se!

Vuoi scoprire anche tu che diamante sei? Allora contattami per una chiacchierata gratuita!

Se invece vuoi ricevere tutte le promozioni, allora iscriviti alla newsletter mensile cliccando qui!

the red attitude

Trentenne, milanese, portatrice sana di difetti e curve. Consulente di Immagine dalla nascita, mentre le coetanee leggevano Cioè, lei comprava vestiti per le sue Barbie. Amante del rosso, ne ha fatto il suo stile di vita. Senza rossetto si sente nuda, ama alla follia la sua carlina Dora ed è un’accumulatrice seriale di riviste di moda. Il suo motto è Eat, Wear, Love.