COSA NON METTERE AD UN MATRIMONIO

cosa non mettere ad un matrimonio

Mi sembra strano essere qui a scrivere di cosa non mettere ad un matrimonio. Purtroppo però vedo in giro ancora tanta confusione, o disinformazione o semplicemente una noncuranza che è sinonimo di poco rispetto. Se infatti per tutta la vostra vita ve ne fregate di cosa indossate, quando si tratta di una cerimonia dovete scegliere l’abbigliamento adatto per rispetto nei confronti di chi vi ha invitate.

COSA NON METTERE AD UN MATRIMONIO: I DIVIETI ASSOLUTI IN FATTO DI STILE

Sicuramente il bianco o il crema o il dorato e tutti quei colori che si avvicinano troppo al bianco. Perché il bianco è il colore concesso solo alla sposa, è lei la protagonista di questo giorno, fatevene una ragione. E se proprio vi siete innamorate di quel vestito bianco, usatelo per andare a fare un aperitivo con le vostre amiche. Il bianco è concesso solo come colore di fondo se accompagnato da una fantasia molto accesa e fitta.

cosa non mettere ad un matrimonio

Il total black di giorno. Perché questo colore è bandito se il matrimonio viene celebrato di mattina, mi dispiace, non ci sono deroghe. Se invece il matrimonio è di sera allora il nero è concesso se spezzato con altri colori e impreziosito da dettagli colorati. Comunque se  potete, cercate di evitarlo perché è pur sempre una festa. Piuttosto meglio il blu che resta sempre un grande classico.

cosa non mettere ad un matrimonio

I vestiti troppo corti. Capisco che aver passato un anno in palestra ad ammazzarvi di squat vi porti a voler sfoggiare i grandiosi risultati ma a tutto c’è un limite. La lunghezza del vestito per il look invitata matrimonio è al ginocchio o giusto un dito più su. Tutto ciò che è più corto, ad un matrimonio, risulta volgare e davvero di cattivo gusto. E torniamo anche al concetto di rispetto per gli sposi. Insomma, ci sono mille occasioni per sfoggiare le vostre gambe e se proprio non le avete perché non uscite mai, non potete scambiare un matrimonio per una serata in discoteca. Piuttosto fatevi una vita sociale.

cosa non mettere ad un matrimonio

cosa non mettere ad un matrimonio

Cosa non mettere ad un matrimonio? I vestiti da tutti i giorni. E qui è il punto che più mi fa sorridere perché avete l’armadio pieno zeppo di cose che non mettete ma quando dovete andare a comprare il vestito per partecipare ad un matrimonio, allora no, dovete assolutamente poterlo rimettere. E quindi scadete nel troppo smart, semplice e adatto più ad una gita fuori porta che ad un ricevimento. Che poi voglio ricordarvi che non bisogna per forza spendere cifre folli, per fortuna le catene low cost offrono modelli di buona fattura e che vi faranno fare davvero un figurone.

cosa non mettere ad un matrimonio

cosa non mettere ad un matrimonio

Tra le cose da non indossare ad un matrimonio ci sono anche le scarpe troppo vistose. Cioè con plateau esagerati (che onestamente trovo poco opportuni in ogni occasioni) e tacchi killer. La sobrietà e la semplicità sono due concetti che ripagano sempre.

cosa non mettere ad un matrimonio

La lista di cosa non mettere ad un matrimonio sarebbe davvero lunghissima ma voglio fermarmi qui, con quelle che sono le basi del bon ton per partecipare ad un avvenimento cosi importante. Perché confido in voi e nel fatto che siete persone eleganti.

COSA NON METTERE AD UN MATRIMONIO: COME NON COMMETTERE ERRORI

Ecco alcuni dei miei servizi che vi salveranno da queste scempi stilistici e che vi torneranno utili nella vita di tutti i giorni:

  • Diario del Colore cosi lascerete stare il bianco e scoprirete tutti i colori perfetti per voi
  • Consulenza fisico e styling via Skype per capire come vestire il vostro fisico e valorizzarvi sia durante le cerimonie che nella vita di tutti i giorni
  • Scaricate qui il coupon che vi da diritto ad uno sconto del 30% sulla consulenza fisico e styling fino al 15.07.2018

Per tutte le altre informazioni compilate il modulo e sarete ricontattate via mail per fissare una chiacchierata conoscitiva.

Trentasettenne, milanese, portatrice sana di difetti e curve. Consulente di Immagine dalla nascita, mentre le coetanee leggevano Cioè, io compravo vestiti per le mie Barbie. Amante del rosso, ne ho fatto il mio stile di vita. Senza rossetto mi sento nuda, amo alla follia la mia carlina Dora e sono un’accumulatrice seriale di riviste di moda. Il mio motto è Eat, Wear, Love.