MARZO PAZZERELLO, COME VESTIRSI?

marzo pazzerello

Marzo pazzerello, aprile con l’ombrello. E onestamente gli altri non li ricordo, la mia memoria non è proprio il massimo, diciamo che ho altre qualità. Come ad esempio mettere le décolleté senza calze anche a dicembre, che non è poi una cosa cosi scontata insomma.

Va bene torno seria e nei panni di consulente di immagine. Sto ricevendo tantissime mail perché trovare l’abbigliamento giusto per un mese incerto come marzo è difficile. E ammetto che è davvero cosi. La mattina fa freddo, poi a mezzogiorno ci sono quindici gradi e la sera di nuovo freddo. Senza dimenticare le piogge monsoniche.

MARZO PAZZERELLO: I CAPI SALVA LOOK

Si può quindi stilisticamente sopravvivere ad un marzo pazzerello? Certo, dovete solo indossare i capi giusti e mixarli con stile e la giusta dose di glamour.

Ad esempio sono più strategici i pantaloni o i jeans rispetto alle gonne o i vestitini. Perché cosi vi togliete dall’inghippo collant. Quanti denari, ma poi ho caldo e poi i quindici denari si rompono subito. Perciò date libero sfogo a tutti i pantaloni o jeans che avete nell’armadio. Quello che conta è che siano a vita alta, grande must per la prossima stagione. E i jeans saranno per la maggiore cropped, con orlo sfilacciato e irregolare.

marzo pazzerello

Potreste ispirarvi leggendo anche:

TENDENZE PRIMAVERA 2017

E per quelle volte in cui volete indossare la gonna, io vi consiglio i collant trenta denari. Hanno la giusta trasparenza per alleggerire le gambe, ma tengono caldo e non si rompono solo a guardarle. Per l’esattezza io le compro da Calzedonia e mi trovo davvero bene. E per le più estrose, i collant a rete, altro trend del momento, sono perfette.

Potreste ispirarvi leggendo anche:

COLLANT A RETE: COME INDOSSARLI

Per la parte alta del corpo, le soluzioni sono molteplici. Dalla t-shirt con il blazer (stilossisima), alla felpa con magari sotto una camicia (super glamour) fino ad arrivare ai dolcevita in cotone che sono un evergreen dello stile. Eviterei i maglioni perché se poi le temperature salgono è davvero problematico.

marzo pazzerello

marzo pazzerello

Potreste ispirarvi leggendo anche:

FELPA: COME ABBINARLA

Come giubbotti potete spaziare da quello in ecopelle che è comodissimo quando piove perché non si inzuppa, alla giacca a vento che è tornata davvero alla ribalta. Si quella con il cappuccio e i bottoni, sono certa che l’avrete vista in giro per i negozi. Ma anche il bomber leggero, il giubbino in jeans, il trench. Però vi prego, mettete via il piumino, è arrivata davvero l’ora!

Potreste ispirarvi leggendo anche:

TRENCH: 17 MODI PER ABBINARLO

E ora arriviamo al punto dolente, le scarpe. In tantissime mi state chiedendo che scarpe mettere in questo marzo pazzerello. Sicuramente vi dico che le décolleté vanno senza calze, quindi se per voi è un abominio farlo, allora puntate su altre scarpe. Le stringati maschili ad esempio, che anche quest’anno sono molto presenti nei negozi. Perfette anche nella variante con platform (la zeppa quella tutta uguale, per intenderci). Stessa cosa per gli stivaletti alla caviglia o ancora più bassi al malleolo, che sono meravigliosi anche con vestiti e gonne, non abbiate timore! E per chi della comodità fa tutto, le sneakers bianche sono sempre una garanzia.

Potreste ispirarvi leggendo anche:

OXFORD PLATFORM: COME ABBINARLE

Il tuo problema non è il meteo ma la mancanza di fantasia? Io ti direi di compilare il modulo per scoprire il mondo della consulenza di immagine. E addio noia!

consulente di immagine

Trentasettenne, milanese, portatrice sana di difetti e curve. Consulente di Immagine dalla nascita, mentre le coetanee leggevano Cioè, io compravo vestiti per le mie Barbie. Amante del rosso, ne ho fatto il mio stile di vita. Senza rossetto mi sento nuda, amo alla follia la mia carlina Dora e sono un’accumulatrice seriale di riviste di moda. Il mio motto è Eat, Wear, Love.