PRIMO APPUNTAMENTO: LO STILE DEGLI INCONTRI (2.0)

primo appuntamento

Come vestirsi per il primo appuntamento? Pensavo fosse un argomento dedicato alle ventenni o adolescenti e invece mi rendo conto che è importante anche per chi i venti li ha passati da un pezzo. Perché tornare single dopo tanti anni non è per nulla facile, capire come gestire i primi appuntamenti, anche peggio. Ecco, io non posso risolvere tutti i problemi, ma almeno i dubbi stilistici, quelli si.

Potrebbe interessarvi anche:

STILE SINGLE: SOPRAVVIVERE ALLE CERNIERE & CO

COME VESTIRSI PER IL PRIMO APPUNTAMENTO: LO STILE PER L’AMORE 2.0

Perché di primi appuntamenti, nell’era delle app di dating, ce ne sono davvero tanti. Perché ormai con un click entriamo in contatto con chiunque.  Perché siamo esigenti e basta che mastichi con la bocca aperta per annulla la compatibilità appena arrivate a casa. Perché noi donne sappiamo cosa vogliamo e accontentarci non fa al caso nostro.

Ma come affrontare stilisticamente il primo appuntamento?

primo appuntamento come vestirsi

Prima di tutto evitate di mettere tutta la mercanzia sul bancone. Insomma, evitate di presentarvi con mini gonna, scollatura vertiginosa e magari anche un tacco dodici. Per farvi capire cosa potrebbe succedere, immaginate quando entrate da H&M e c’è talmente tanta roba da guardare che andate in tilt e ve ne andate. Ecco, un uomo che vedrà cosi tante cose insieme (gambe, seno e tacco) avrà il blocco dell’unico neurone funzionante e non capirà più nulla. Non aspettatevi quindi che ascolti quello che state dicendo.

primo appuntamento come vestirsi

Indossate sempre e solo quello che vi fa sentire a vostro agio e che vi rispecchia. Se infatti non siete abituate ad indossare la gonna ad esempio, non sceglietela per il vostro primo appuntamento! Il vostro disagio sarà cosi palese che il vostro lui si chiederà se per caso ha un pezzo di prezzemolo tra i denti o l’alito cattivo. E se nella vita di tutti i giorni vi affidate ad uno stile minimal, seguite la stessa linea anche per quella sera. Anche perché gli uomini non comprendono (che ci volete fare, sono uomini del resto) la moda e il glamour, quindi la semplicità vince sempre.

primo appuntamento come vestirsi

Con i jeans non si sbaglia mai, credetemi. Statisticamente infatti il primo appuntamento avviene in posti dove si fa l’aperitivo, in un’enoteca, insomma tutti molto smart. Però per sicurezza controllate il sito del locale, guardate le foto e fatevi un’idea della location. Prevenire brutte figure stilistiche, è meglio che curarle a suon di sms con le amiche per capire cosa è andato storto. E poi sappiate che gli uomini amano i jeans aderenti e che evidenziano le vostre curve (in particolare una ma non c’è bisogno che ve lo dica, giusto?). Quindi, se gli unici jeans che avete sono larghi a seguito di una dieta Tisanoreica o di pene d’amore, correte a comprarne un paio nuovo. Prima di tutto per voi stesse e poi per far girare la testa a chiunque vi guardi. No, il discorso facciamo ingelosire l’ex non provate nemmeno a farlo.

primo appuntamento come vestirsi

Potreste approfondire leggendo anche:

COME VESTIRSI SEXY MA NON VOLGARI

COME SCEGLIERE I JEANS NEL MODO GIUSTO

Da un recente sondaggio che ho fatto tra le mie conoscenze maschili, è venuto fuori che gli uomini amano i tacchi. Perché fanno camminare ancheggiando e danno al piede grazia e sensualità. Perciò indossare le scarpe con il tacco al primo appuntamento può essere un’ottima idea, a patto che ci sappiate camminare. Se infatti deambulate sui tacchi come un incrocio genetico tra un camionista ed Emma Marrone, allora facciamo che stupirete il vostro lui con altri effetti speciali. E mi raccomando, se lo avete conosciuto su Tinder, chiedetegli quanto è alto! Perché credetemi, dovervi chinare per baciarlo non è una di quelle esperienze che vi auguro.

primo appuntamento come vestirsi

Sei appena tornata single e vuoi rimetterti in gioco? Ricorda che per farlo nel modo giusto, lo stile conta tantissimo. Perciò compila il modulo e dai vita alla tua Nuova Immagine!

consulente di immagine

Trentasettenne, milanese, portatrice sana di difetti e curve. Consulente di Immagine dalla nascita, mentre le coetanee leggevano Cioè, io compravo vestiti per le mie Barbie. Amante del rosso, ne ho fatto il mio stile di vita. Senza rossetto mi sento nuda, amo alla follia la mia carlina Dora e sono un’accumulatrice seriale di riviste di moda. Il mio motto è Eat, Wear, Love.